italiano english Aggiornato a Settembre 2018
>> Turismo
- Hotel-Casa Vacanze
- Agriturismo
- Cantine
- Enoteche e bar
- Ristoranti e Osterie

>> Shopping
- VinoNobileShop
- Traditions of Tuscany

>> Escursioni guidate
- Cicloposse
- Crete di Siena in Moto

>> Autonoleggio
- DG autonoleggio
- Il Girasole

>> Territorio
- La Storia
- Virtual tour
- Eventi
- Gastronomia

>> Utilità
- Enti e Associazioni
- Link
- Numeri utili

Home »» Territorio » Parco Il Tondo

Un boschetto di cipressi disposti a cerchio pieno, sopra una deliziosa collina con scorcio panoramico che guarda verso Pienza, a circa 600 metri di altitudine, accoglie il visitatore che arriva a Montefollonico, frazione di Torrita di Siena, in cerca di frescura, di bellezza paesaggistica e di tranquillità. La loro perfetta disposizione geometrica, al culmine di un bosco con vincolo paesaggistico di primo grado, concede al visitatore un momento di amena ammirazione. Attorno si stende, per tutta la collina di Montefollonico, un prezioso bosco a latifoglie, con prevalenza di quercie, ornielli, eriche, ginestre, noccioli, ginepri. Degno di rilievo è l’incontro con un microhabitat che ha permesso l’arrivo di essenze vegetali di estremo interesse e rarità. Fino a qualche anno fà era presente qualche esemplare di Ginestrone spinoso (Ulex europeus), ora sembra estinto per incauta interferenza umana, ma ciò che ha maggior pregio, è la presenza, nelle radure del bosco che si susseguono con irregolare continuità, una ricca e diversificata presenza di orchidee degne veramente di essere ammirate. Almeno due di esse meritano di essere segnalate a causa della loro rarità ma ancor più perchè endemismi appartenenti ad altri habitat. Una è l’Orchidea adriatica (Hymantoglossum adriaticum), tipica, appunto del versante adriatico e l’altra, di recente rinvenimento, è l’Orchidea isolana (Orchis insularis) segnalata finora come edemismo della Sardegna, Corsica, Elba e Monte Argentario. Nel sottobosco, si segnala la presenza dell’Aristolochia pallida, ed un’interessantissima felcina (Asplenium fontanum var. longifolium). Fra gli animali presenti, è caratteristica quella della Luscegnola (Chalcides chalcides), un rettile che è una via di mezzo fra il serpente e la lucertola. Infatti, l’osservazione di questo rettile, fra l’altro abbastanza facile da incontrare, evidenzia la presenza di piccole zampe, ormai atrofizzate e vicine alla completa scomparsa, su un corpo allungato da serpente.

Flora del Parco

Caprifoglio Orchidea Fior di Stecco
Orchidea Rossa Orchidea degli Impiccati


 

<< back



Copyright 2002-2018 Montefollonico.it